Estrattore d’aria nella grow box: cos’è e come sceglierlo

Caro fratello coltivatore,

Delle piantine ben arieggiate sono delle piantine felici. E come saprai, delle piantine felici crescono bene e fanno felice te. Oggi voglio parlarti dell’estrattore d’aria e del suo ruolo molto importante in ogni grow box.

Non solo l’estrattore ci permette di creare ricircolo d’aria per le piantine, ma evita che l’odore del tuo rosmarino aromatico invada casa tua e quella dei vicini.

Insieme al riscaldatore, questa è una di quelle componenti che i novizi tendono a sottovalutare. Un buon estrattore, però, è un ottimo investimento per qualunque appassionato di coltivazione indoor. 

 

Cos’è l’estrattore in una grow box?

L’estrattore, nella sua forma più semplice, è come un ventilatore. Il suo compito è quello di dare ricircolo d’aria all’interno della grow box, in modo che le tue piantine possano respirare e crescere rigogliose.

Madre natura usa il vento per fare questo. Le piante sono abituate a ricevere il vento e hanno imparato a sfruttarlo nel loro percorso di crescita.

Tu, fratello mio, devi ricordare che coltivare indoor significa cercare di sostituire alla perfezione tutto ciò che madre natura fa normalmente. Se vuoi essere completo, devi saper creare anche la giusta brezza.

Con gli anni, i coltivatori di tutto il mondo hanno imparato a crescere sempre meglio il loro basilico preferito. Questo ci ha portato anche a creare estrattori un pochino più complicati e fatti apposta per le grow box, che non sono più semplici ventilatori.

All’interno, un estrattore ha sempre la sua bella ventola. Questa, però, è progettata per connettere nel modo migliore l’ambiente interno della grow box con l’ambiente esterno.

In un paragrafo successivo vedremo esattamente quali sono le varie tipologie di estrattore e come scegliere quello giusto. Per ora ti basta sapere che è un ventilatore “avanzato”.

A cosa serve avere un estrattore d’aria?

Avere un estrattore d’aria è importante per tanti, tanti motivi:

  • Portando via l’aria viziata dalla box, rende molto più rara la diffusione delle malattie tra le piantine;
  • Aiuta a fornire il giusto apporto di CO2, cioè anidride carbonica, che le piante usano per ottenere energia attraverso la fotosintesi;
  • Creando corrente, muove le foglie e aiuta le piante a crescere più robuste;
  • É il tuo migliore alleato per diminuire gli odori prodotti dalla coltivazione delle piantine più “odorose”;
  • Impedisce che l’ambiente della grow box diventi troppo umido;
  • Previene i picchi di calore che si creano per via del riscaldatore e delle lampade.

Come avrai capito, è proprio uno di quegli elementi di cui non si può fare a meno nella coltivazione indoor. Tra l’altro sono oggetti che non hanno nemmeno un costo eccessivo, quindi il rapporto tra costi e benefici gioca a nostro favore.

Com’è fatto un sistema di estrazione

Un estrattore, da solo, non serve a niente. In una grow box bisogna sempre sistemare vari pezzi che, tutti insieme, portano a produrre il ricircolo d’aria giusto nell’ambiente di coltivazione.

sistema di estrazione grow box
1. Ventola per l’aria in ingresso 2. Estrattore d’aria 3. Tubo di estrazione 4. Filtro a carboni attivi ®Grow-box.it

Prima di tutto ti servirà un tubo. Il tubo, possibilmente pieghevole, deve essere abbastanza lungo da connettere la grow box all’esterno e abbastanza largo da connettersi nel modo giusto all’estrattore.

La seconda cosa che ti servirà è una ventola che soffi aria fresca dentro alla grow box: se ti limiti a estrarre l’aria senza farla entrare, creerai il vuoto. Ed il vuoto, caro bomber, non fa certo crescere le piantine.

La terza cosa che può servirti è un filtro a carboni attivi; il suo scopo è quello di filtrare gli odori dell’aria presente nel tubo dell’estrattore, in modo che tutto il quartiere non venga a sapere che tipo di rosmarino stai coltivando.

Da ultimo troviamo, appunto, l’estrattore. Questo si connette direttamente con l’interno della tua grow box e ti permette di soffiare l’aria al di fuori. L’aria passa poi nel tubo, quindi nel filtro e poi esce fuori.

Come scegliere l’estrattore?

Gli estrattori, oggi, sono tutti molto simili. Sono delle ventole sistemate dentro un cilindro, in modo che siano facili da installare nella grow box e da connettere al tubo di estrazione.

Ciò che distingue un estrattore dall’altro è la portata.

Fratello, purtroppo ora dobbiamo addentrarci nella matematica.

La portata misura la quantità di aria che un estrattore può far circolare in un’ora. Normalmente viene espressa come metri cubi per ora: un estrattore da 300 m3/h, ad esempio, estrae 300 metri cubi d’aria ogni 60 minuti.

In commercio ce ne sono davvero tanti, alcuni con più portata e altri con meno. La scelta va fatta in base a quanto è grande il tuo ambiente di coltivazione.

Per prima cosa dovrai metterti con pazienza, bello bello, a prendere le misure della tua grow box o della grow room utilizzando un metro. 

A questo punto moltiplica tra di loro l’altezza, la larghezza e la profondità della tua box. Supponiamo, ad esempio, che la tua grow box abbia queste misure:

  • 1 metro di larghezza
  • 1,50 metri di lunghezza
  • 1,60 metri di altezza

I metri cubi totali sono 1 x 1,6 x 1,50 = 2,4 metri cubi. 

Devi sapere che, per fare le cose al meglio, l’aria nella tua grow box deve essere del tutto ricambiata almeno una volta al minuto. Questo significa che, in un’ora, va ricambiata 60 volte.

Tornando all’esempio di prima, avremo bisogno di un estrattore in grado di aspirare 2,4 x 60 = 144 metri cubi d’aria ogni ora. Un modello di questo genere è considerato “base” nel mondo degli estrattori, dove normalmente si arriva a portate ben superiori.

Qui sotto ti lascio un elenco di estrattori consigliati, con le varie portate che sono in grado di sostenere. Li ho scelti per esperienza personale, per la qualità dei materiali e per soddisfare le grow box di diverse dimensioni.

Estrattori per grow box

Marca Modello Portata max
Hon&Guan Estrattore d’aria silenzioso con regolatore di velocità variabile 798m³
Hon&Guan Estrattore d’aria silenzioso a flusso misto 530m³
STERR Ventola di aspirazione silenziosa per condotti 530m³
Soler&Palau Aspiratore per condotto di ventilazione, silenzioso, semiradiale 330m³
Vents Aspiratore d’aria silenzioso bIturbo 280m³

 

Lascia un commento